“Grazie Acireale. Per gli uomini di calcio, si sa che prima o poi arriva l’ora dei saluti e mai avrei pensato, all’inizio di questa esperienza, di vivere queste sensazioni. Come un film, ripassano in mente tutti i ricordi di queste stagioni vissute insieme, ripenso alle belle emozioni: dal primo giorno, passando a tutte le grandi vittorie che hanno creato grande entusiasmo.

Ringrazio tutti, dai tifosi alla Società, in particolare il direttore Generale Giuseppe Fasone verso cui nutro profonda stima e abbiamo creato un rapporto d’amicizia che va oltre la professione.

Abbiamo lavorato sodo, commettendo forse, a volte, degli errori, ma sempre con la massima buona fede e con il massimo rispetto per i colori della città, nonostante le difficolta evidenti subite nel corso degli anni. Abbiamo fatto “squadra”, ci siamo uniti come una “famiglia” ed è come tale che lascio il mio ruolo da direttore per poter fare un’esperienza altrove, utile al mio percorso di crescita personale e professionale, consapevole che dentro il mio cuore resterà sempre questa bellissima storia vissuta insieme.

Buona fortuna Acireale, meriti grandi cose.

Agatino Chiavaro “